blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

Crescina: truffa della Labo a danno dei consumatori

Massimilla Manetti Ricci avatar Martedì 20 Marzo 2012, 07:21 in Farmaci e Società di Massimilla Manetti Ricci

La Crescina, punta di diamante della Svizzera Labo, ritirata dal commercio per frode. Nelle fialette nessuna sostanza in grado di far ricrescere i capelli.

crescina.jpg

Quando si tratta di ricrescita di capelli, gli unici peli che crescono sono solo quelli sugli occhi.

Non esiste alcun prodotto o farmaco miracoloso che rinfoltisca una testa a chiazze o lo spelacchiamento qua e là della nuca.

Eppure alcuni 'drittoni' della calvizie ne hanno fatto un elemento sexy, da Yul Brynner al tenente Kojak, ma in tempi recenti anche il nostro grande commissario Montalbano.

E allora perchè farsi prendere in giro da un Ronaldo dalla faccia statica e dalla capigliatura riccia per scialacquare il nostro denaro?

In tanti hanno creduto al prodotto svizzero 'Crescina', forse proprio perchè, sotto la bandiera elvetica, presentava un'aria dabbene, alquanto prestigiosa.

Invece era tutta una bufala quella della ditta Labo, tanto che ha dovuto rititirarla dal commercio e sospendere la pubblcità.

Infatti la Crescina è priva 'soltanto' di quelle che si chiamano evidenze scientifiche di efficacia.

Dunque una truffa cara e costosa.

Oddio, per averla ce ne vuole molta di fede per credere 'ad un risveglio delle cellule staminali assopite'.

Il PM torinese Raffaele Guariniello aveva iscritto nel registro degli indagati, per l'ipotesi di reato di frode in commercio, il titolare della sede italiana in provincia di Padova.

Del resto, continua il pm, se la Crescina avesse avuto davvero quelle proprietà altro che cosmetico, trattasi di farmaco bello e buono e quindi soggetto ad una serie di controlli specifici prima di essere messo in commercio.

Già nel 2009 il giurì di Autodisciplina pubblicitaria (IAP) aveva giudicato ingannevoli i messaggi pubblicitari con un linguaggio scientifico che contornava lo spot per avvalorare effetti miracolistici e bloccandone la pubblicità su Corriere della Sera e La Repubblica.

Eh sì, ma come scrissi su quel post, da una foglia non nasce un capello e di prove di efficacia delle cellule staminali vegetali nelle cellule umane non ce ne sono, esiste solo una prova in vitro con staminali di mela.

Intanto però c'è da dire che il suo bel gruzzoletto la Labo l'ha fatto in questi anni e nessuno glielo farà restituire ai consumatori che hanno inutilmente ed illusoriamente utilizzato le fialette di Crescina.

Al seguente link la replica di Crescina: http://ilserpentedigaleno.blogosfere.it/2012/05/labo-replica-alla-notizia-sul-ritiro-del-suo-prodotto-crescina.html

Se vi è piaciuto il post potete seguirci su Facebook o su Twitter.

LINK UTILI

La Repubblica - Torino

1
1
27 Mar 2012
alle 11:11

Romano

Non trovando una mail a cui mandarle la replica ufficiale di Crescina riguardo questa notizia, la inserisco tra i commenti, augurandomi che la risposta possa avere la stessa rilevanza della notizia sopra riportata.

Cordiali saluti

Massimo Romano

CRESCINA: AFFERMAZIONI NON RISPONDENTI AL VERO

Il prodotto Crescina non è stato ritirato dalle Farmacie.

  

Padova, 27 marzo 2012 - La notizia uscita in data 16/3/2012 secondo cui Crescina sarebbe stata ritirata dalle Farmacie, non corrisponde alla realtà.


Crescina, in varie tipologie, è presente sul mercato da 14 anni. Crescina è un prodotto cosmetico che aiuta la crescita fisiologica dei capelli nelle aree diradate, laddove i follicoli piliferi non siano completamente atrofizzati.


Labo Europa, ottemperando ad una disposizione del Ministero della Salute, senza operare il richiamo delle confezioni già distribuite in Farmacia che non le è stato chiesto, ha sospeso la commercializzazione di una sola tipologia di Crescina tra le varie presenti sul mercato, immessa nel settembre 2011 con il nome Crescina HFSC, la cui presentazione la Società sta ora adeguando alle osservazioni ministeriali per le opportune modifiche.


Quanto all’efficacia delle varie tipologie di Crescina presenti nel mercato dal 1998 in più di trenta Paesi, esse si avvalgono di tre brevetti internazionali – Svizzero, Europeo e USA –, di decine di test di efficacia in vivo ed in vitro e di pareri tecnici di esperti del settore che, confermando la soddisfazione di migliaia di consumatori, attestano con certezza la natura e l’efficacia cosmetica dei prodotti Crescina nel trattamento dei capelli e del cuoio capelluto.


Nel 2011 Crescina ha ricevuto un attestato come miglior prodotto cosmetico topico venduto in Farmacia in Germania per l’aiuto alla crescita fisiologica dei capelli.

La Società ha già contattato tutte le Farmacie clienti, che ringrazia per la fattiva collaborazione, spiegando nel dettaglio la situazione.


La Società tiene, infine, a ringraziare i consumatori di Crescina per le attestazioni di fiducia e di stima sul prodotto ricevute in questi giorni.    


Attendere la pubblicazione del commento
Post in evidenza su Blogosfere